04
Giu-2015

Americrazy: un libro per cercare la vera America

Americrazy di Seba Pezzani - copertina

Lo scorso Natale alcuni parenti hanno chiesto a Serena e al sottoscritto che cosa avremmo voluto ricevere come regalo. Abbiamo deciso di creare una wishlist su Amazon.it, riempiendola di libri a tema “americano”. Per alcuni siamo andati sul velluto, affidandoci alle segnalazioni di uno scrittore americanofilo come Marco Magnone, quello – per intenderci – che su nel West in Tre ha raccontato la “sua” America con un post che è quasi un racconto. Finiti i suoi suggerimenti, depennati i titoli già letti, raschiato il fondo del barile con altri ricordi e annotazioni, per completare la lista siamo passati a metodi più spicci, cioè abbiamo iniziato a cercare parole chiave come “America” e “On The road” nel motore di ricerca interno ad Amazon.

Un  dei risultati che ci ha colpito è Americrazy di Seba Pezzani (GL Editore, 2013), un libro di cui sinceramente né io né Serena avevamo mai sentito parlare. Alla fine l’abbiamo messo nel carrello e acquistato, un po’ perché attratti dalle sue sole 127 pagine, lunghezza adatta anche per lettori distratti e indaffarati. Un po’ per la foto di copertina, dove nuvole temporalesche minacciano bonariamente una strada che si perde all’infinito. Molto per via di quel sottotitolo aggiunto forse un po’ furbescamente da qualche uomo del marketing editoriale: “On the road sulle tracce della vera America”. On the road. Vera America. Strada che si perde all’infinito. Capite che gli ingredienti per fare scattare il gong mentale del viaggiatore c’erano tutti, e così è stato, anche se poi per mesi quel libretto è rimasto ad aspettare il suo turno sotto titoli più importanti per fama e dimensioni.

Qualche settimana fa è arrivato il suo momento, complice un weekend di digital detox almeno dichiarato. Letto e fatto, Americrazy è il racconto di un viaggio attraverso alcuni stati del Sud Ovest americano (dal Colorado al New Mexico fino al Texas) condotto dall’autore assieme alla sua band Rab4. Seba Pezzani infatti, oltre che traduttore di alcuni nomi noti della letteratura d’oltreoceano, come Jeffrey Deaver e Joe Lansdale, giornalista e direttore artistico del festival “Dal Mississippi al Po”, è anche musicista di lungo corso appassionato di sonorità rock e blues. Il libro è una sorta di diario di viaggio, dove i momenti più musicali si alternano con spaccati di vita vissuta sulla strada e considerazioni sulla cultura americana che Pezzani dimostra di conoscere e amare. Il tutto condito con il plus di un europeo, che significa guardare agli USA con occhi appassionati ma critici, perché amare qualcuno o qualcosa non equivale necessariamente a ignorarne i difetti.

Americrazy è in definitiva uno di quei libri preziosi, ancora prima che per i contenuti, per gli effetti che producono nel lettore: in questo caso irrefrenabile voglia di partire lungo strade polverose alla ricerca della vera America, di se stessi, o forse di entrambe queste cose.

 

Paolo

1

 "Mi piace" / 3 Commenti
Condividi questo articolo:
  • Seba Pezzani scrive:

    Il grazie di cuore è un dovere morale inevitabile

  • Nino scrive:

    “la vera America” non e` limitata al Sud Ovest, si puo` vedere delle tracce in altre regioni. Vivo in Illinois (magari pochi metri da Route 66 – a Springfield) e direi che anche qui si puo` avere una vita “pastorale” e piena di passione – country music. Propongo che non esiste uno snapshot del vero paese. Il fatto che avete visto delle tracce piu` o meno limitate, per la prossima visita vorrete estendere lo scopo.
    Dato quello, e` bellissimo il Sud Ovesto e spero che la carina Elettra se lo ricordi bene.

    • Paolo Patrito scrive:

      Nino, grazie per averci scritto. Siamo d’accordo con te sul fatto che gli Usa sono un paese vastissimo e quasi ovunque si trovano tracce di “vera America”. Io (Paolo) sono stato a San Francisco anni fa e l’ho trovata una città meravigliosa. Ero stato anche a Los Angeles, ma quest’anno l’ho apprezzata molto. Questo è solo il primo di una serie di viaggi: ci auguriamo di andare a San Francisco, nel Nord Ovest, nel Midwest, in New England e in tanti altri luoghi meravigliosi….

  • Commenta

    Archivio

    > <
    Jan Feb Mar Apr May Jun Jul Aug Sep Oct Nov Dec
    Jan Feb Mar Apr May Jun Jul Aug Sep Oct Nov Dec
    Jan Feb Mar Apr May Jun Jul Aug Sep Oct Nov Dec